biografiaIl tema del recupero della musica storica ha attraversato, nel secolo appena trascorso, diversi momenti, segnati di volta in volta da finalità, modalità e scelte politico-culturali di diversa natura. E', senza ombra di dubbio, durante il medioevo che nasce e si sviluppa una concezione musicale che determinerà la specificità della musica dell'occidente, ed è sempre durante il basso medioevo, ed il rinascimento, che si perfezioneranno le principali acquisizioni teoriche (dal delinearsi dell'armonia, al perfezionamento della notazione musicale e della stampa musicale) e che si affermeranno gli strumenti per fare musica, destinati ad essere presenti per quasi mille anni nella nostra cultura, sino alle soglie dell'era elettronica.

L'Ensemble Dramsam (che deve il suo nome ad un toponimo latino, di oscuro etimo, appartenuto ad un piccolo ed antichissimo borgo alle pendici del Carso goriziano) nasce a Gorizia nel 1983, ed è formato da professionisti specializzati nel campo della musica antica.
Dall’85 si dedica attivamente alla diffusione del patrimonio musicale medievale di area linguistica romanza. Nell’88 è tra i fondatori dell’Accademia “Jaufrè Rudel” di studi medievali.
L’Ensemble ha al suo attivo numerose incisioni discografiche, radiofoniche e televisive di musica antica ed ha collaborato a produzioni di musica contemporanea sia in esecuzione dal vivo che in incisioni discografiche.
Il Dramsam, diretto da Giuseppe Paolo Cecere, si propone lo studio e l'interpretazione del patrimonio musicale medievale attraverso un'accurata mediazione tra rigore filologico ed approccio artistico.
Particolarmente attento alla dimensione organologica, l’Ensemble dedica particolare cura alla ricostruzione e all’utilizzo di copie di strumenti storici, proponendosi un utilizzo dell’apparato strumentale consono alle diverse epoche, ai repertori musicali ed ai contesti culturali.
In questi ultimi dieci anni i musicisti dell’Ensemble Dramsam hanno tenuto concerti di musica antica nelle principali città italiane e per importanti istituzioni culturali europee ed extraeuropee.